Complessità e impatto nell’organizzazione del lavoro

Principi fondamentali di Scrum - Modulo 5

La complessità si può definire come uno stato nel quale si hanno più variabili sconosciute che conosciute. Un sistema complesso è un qualcosa che, se distrutto, non si potrà mai ricostruire identico. Pensa ad un’alveare, il nido di un uccello, la nostra società con le sue leggi.

Di conseguenza, la complessità genera incertezza. Scrum aiuta ad approcciarla in modo non deterministico.

Le tensioni ed i conflitti che nascono in azienda sono il risultato dell’applicazione di metodi di lavoro deterministici a problemi complessi.

Saper riconoscere che il prodotto o il progetto che si sta sviluppando è complesso, dovrebbe essere di stimolo per non cadere nell’errore e cambiare paradigma, ossia utilizzare un’approccio empirico.

Complessità – come riconoscerla?

Per riconoscere un sistema/prodotto/progetto complesso, basta rendersi conto dell’impossibilità di elencare tutte le variabili che possono influenzarne lo sviluppo.

Se lavori in un progetto, con il team, provate ad identificare tutte le variabili che possono influenzare lo sviluppo del progetto.

Complessità

Chiedetevi se le avete identificate tutte, se potete chiaramente identificare cosa succede se cambiate una variabile, o due.

Il tutto serve a dimostrare che un sistema complesso è pieno di interruzioni, il futuro è imprevedibile ed i piani che facciamo oggi, nel giro di poche settimane cambieranno perché, lavorando, avremo imparato cose che non sapevamo.

La realizzazione di un prodotto complesso non è lineare, non può nemmeno essere pianificata. Emerge con l’esperienza, in modo empirico.

Organizzazione del lavoro

Come organizzare il lavoro quando si crea un prodotto complesso? Seguendo i principi di Scrum, che è lo strumento che vi permette di diventare più agili.

Secondo Scrum, il team si deve auto-organizzare per raggiungere i suoi obiettivi. Ciò vuol dire che nessuna persona esterna al team potrà obbligare il team ad utilizzare particolari processi o strumenti.

Quindi l’organizzazione del lavoro emergerà con il tempo, si adatterà ai cambiamenti mantenendo solo ed esclusivamente procedure, processi e strumenti decisi dal team ed assolutamente indispensabili per creare valore.

Non dimenticare il principio del Lean Thinking visto nella sezione precedente, vogliamo ottimizzare il tempo di lavoro per creare valore e ridurre al massimo tutto ciò che ci impedisce di farlo.

La forza di uno Scrum Team, che poi è anche il vantaggio competitivo di Scrum per le aziende, è proprio l’adattabilità rapida alle nuove situazioni.

Nel prossimo modulo vedremo l’approccio empirico in azione.