capire ed applicare lo scrum framework

Capire ed applicare lo Scrum Framework permette ai team e alle organizzazioni di consegnare in modo iterativo e incrementale prodotti funzionanti, finiti e di valore, in 30 giorni o meno.

Capire e applicare lo Scrum Framework

Utilizzare con successo lo Scrum Framework richiede una comprensione e un’applicazione dei valori di Scrum e dei principi dell’Empirismo. Ciò permette di fornire professionalmente valore agli utilizzatori del prodotto, gestendone allo stesso tempo la complessità inerente alla consegna.

Lo Scrum Framework consiste di Scrum Teams e delle associate Responsabilità, Eventi e Artefatti.

Ognuno di questi componenti all’interno del Framework serve uno scopo specifico e sono essenziali per il successo e l’utilizzo di Scrum.

Le regole di Scrum legano insieme le Responsabilità, gli Eventi e gli Artefatti, governando le relazioni e l’interazione tra loro.

Nel caso di implementazioni di Scrum con diversi team (Scaled Scrum), ridurre al minimo le dipendenze tra i team e risolvere i problemi di integrazione sono sfide uniche e critiche da affrontare.

La Guida Scrum è il corpo di conoscenze fondamentali per lo Scrum Framework e la Guida Nexus si basa su queste fondazioni come corpo di conoscenze per il Nexus Framework.

Capire ed applicare lo Scrum Framework fornisce una base necessaria per costruire la competenza nelle quattro ulteriori competenze di Scrum Professionale.

L’abilità in questa competenza è rilevante e richiesta per praticare efficacemente Scrum in qualsiasi ruolo organizzativo.

Principali Aree di interesse

All’interno di ogni competenza, un certo numero di aree di interesse forniscono una visione più dettagliata delle conoscenze e delle abilità necessarie per padroneggiare la competenza di capire ed applicare lo Scrum Framework.

Empirismo

Una pietra miliare di Scrum e Agile. Un professionista sarà in grado di applicare i concetti del processo empirico ai problemi che incontra. Ciò significa che potrà affrontare i problemi in termini di insegnamenti e scomporre i problemi in piccoli incrementi. Questi genereranno prove preziose, che aiuteranno a procedere in modo empirico nello sviluppo del prodotto.

Imparando e praticando le competenze in questa area di interesse, un professionista diventerà un esperto nella risoluzione di problemi complessi, capendo perché e come applicare un processo empirico a questo fine.

Valori Scrum

Affinché l’agilità prosperi, la cultura dell’organizzazione deve sostenere i concetti fondamentali dell’agilità. Praticando Scrum, si capiranno i Valori di Scrum (Focus, Rispetto, Apertura, Impegno e Coraggio). Questi potranno essere applicati nella realtà di organizzazioni i cui valori non corrispondono a quelli di Scrum.

Vivendo i valori di Scrum e aiutando gli altri ad applicarli, si creerà un ambiente in cui il processo empirico, l’autogestione e il miglioramento continuo avranno più successo.

Scrum Team

Lo Scrum Team è composto da un Product Owner, uno Scrum Master e dai Developers. Il professionista esperto capirà come la responsabilità è condivisa tra i membri del team e come si ripartiscono il lavoro nel contesto del loro Product Goal.

Eventi

Lo Scrum Framework descrive 5 eventi: Sprint, Sprint Planning, Daily Scrum, Sprint Review e Sprint Retrospective. Tutti gli eventi hanno un time-box e permettono di progredire attraverso l’adattamento e la trasparenza. Il professionista capirà gli eventi e sarà in grado di praticare ogni evento, ma soprattutto sarà in grado di applicare questi eventi in situazioni complesse e su scala. Gli eventi sono usati per sostenere l’empirismo, attraverso i tre pilastri di Scrum: trasparenza, ispezione e adattamento.

Artefatti

Lo Scrum Framework descrive 3 artefatti. Il Product Backlog, lo Sprint Backlog e l’Incremento. Questi artefatti forniscono al team un insieme minimo di informazioni per pianificare, eseguire e rivedere lo Sprint. Si capirà questi artefatti e come implementarli in situazioni complesse nel mondo reale e la relazione che questi artefatti hanno rispetto ad altre pratiche e tecniche e come integrarli nel processo di un’organizzazione.

Finito (Done)

L’obiettivo di ogni Sprint è di consegnare un incremento. Di conseguenza, la Definition of Done (DoD) fornisce allo Scrum Team un modo per rendere trasparente ciò che significa “finito”.

In questa area di interesse, il professionista sarà in grado di descrivere cos’è una DoD, applicarla al suo particolare contesto e capire come la DoD permette i benefici dell’agile. Sarà anche in grado di descrivere le implicazioni dei compromessi necessari per fornire incrementi all’interno della propria organizzazione.

Scaling

Scrum è progettato per lavorare a livello di squadra, di prodotto e di organizzazione. Il professionista sarà in grado di applicare Scrum a livelli crescenti di complessità e dimensione.

Sarà in grado di dimostrare quando scalare e quando non scalare e apprezzare le pratiche di scalabilità e le strutture complementari che aiutano le organizzazioni a scalare Scrum.

Il livello finale di competenza all’interno di questa area di interesse è la capacità di sapere i compromessi accettabili per il perseguimento di un approccio di scalabilità ed i benefici di particolari concetti e pratiche.

In definitiva, si potrà dimostrare di essere capaci di scalare Scrum e mantenere le sue qualità essenziali di empirismo, autogestione e miglioramento continuo.

Il professionista dovrebbe anche essere in grado di dimostrare i risultati delle buone pratiche di scalabilità sia dal punto di vista dell’organizzazione che del business.


Scopri di più da Collective Genius

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli via e-mail.